• Registrazione al servizio
  • Accesso e modifica del profilo
  • La visualizzazione geografica
  • Strumenti di visualizzazione geografica
  • I livelli
  • Inserire una segnalazione
  • L’utilizzo del servizio da un dispositivo mobile
Registrazione al servizio
La prima operazione necessaria è la registrazione per ottenere l’username e la password che dovranno poi essere impiegati ogni volta che si vuole accedere al CityOmnis Benicomuni.
Il pulsante Registrati apre una maschera da compilare (i campi contrassegnati con l’asterisco sono obbligatori). È necessario inserire un indirizzo email valido. Il campo Password invece va inventato; la password è necessaria ogni qualvolta si voglia accedere al servizio CityOmnis Benicomuni.
Una volta compilati almeno i campi obbligatori, il pulsante Conferma procede all’invio della email di conferma alla casella di posta indicata. Per completare la registrazione, cliccare il link contenuto nella email che il sistema ha inviato nella casella di posta.

A questo punto la procedura di registrazione è terminata ed è possibile accedere al sistema con le proprie credenziali: indirizzo email e password.
Nel caso non si ricordi la password è possibile reimpostarla al momento dell’accesso cliccando subito sotto il pulsante Entra. Inserendo la email con la quale si era effettuata la registrazione al servizio, il sistema provvederà a inviare una password provvisoria.
Accesso e modifica del profilo
Effettuato l’accesso dopo aver inserito la propria email (indicata in fase di registrazione) e la password, è possibile cambiare i dati del proprio profilo cliccando sul nome utente dichiarato in fase di registrazione che compare in alto a destra (nell’esempio è prova). Si apre un menù a tendina con la voce Disconnetti, che permette di effettuare il logout del proprio utente, e Modifica profilo. Cliccando su Modifica profilo, si apre una finestra dove è possibile modificare i propri dati personali.
Una volta effettuate le modifiche si possono salvare cliccando su Modifica. Per annullare l’operazione, cliccare Ritorno alla Home.
La visualizzazione geografica
Effettuato l’accesso viene mostrato all’utente la mappa, l'albero dei livelli disponibili sulla sinistra e in basso la sezione che riporta tutte le segnalazioni effettuate dall’utente (nel caso si tratti del primo accesso o non si siano fatte segnalazioni, la sezione sarà vuota).
Strumenti di visualizzazione geografica
È possibile esplorare la mappa grazie alla barra degli strumenti per la visualizzazione.
 Freccia singola: Frecce per muoversi nelle visualizzazioni, precedenti e successive.
 Visualizzazione massima estensione: ritorna alla mappa visualizzata in scala 1:433344.
 Pan: strumento che permette, tenendo premuto il pulsante sinistro del mouse, di esplorare la mappa in tutte le direzioni.
 Zoom: per aumentare o diminuire lo zoom con il quale è visualizzata la mappa. Lo zoom è ugualmente applicabile attraverso lo scroll del mouse o impiegando lo strumento di navigazione della mappa. Il sistema permette anche di posizionare lo zoom su alcune aree proposte di default dal sistema.
 Misura lineare: questo strumento permette di effettuare misurazioni lineari. Ogni clic del mouse sulla mappa crea lo spigolo una linea spezzata. Il doppio clic interrompe la misurazione. La finestra nella colonna di sinistra mostra quanto misurato. A seconda della scala impiagata per visualizzare la mappa, è possibile scegliere se impiegare come unità di misura i metri o i chilometri.
Cliccando su Pulisci, vengono eliminate le operazioni eseguite fino a quel momento ed è possibile ricominciare daccapo.
 Misura areale: questo strumento permette di effettuare misurazioni di superfici. Ogni clic del mouse sulla mappa crea un vertice del poligono del quale verrà misurata l’area. Il doppio clic interrompe la misurazione e chiude il poligono. La finestra nella colonna di sinistra mostra quanto misurato. A seconda della scala impiegata per visualizzare la mappa, è possibile scegliere se adoperare come unità di misura i metri o i chilometri.
Cliccando su Pulisci, vengono eliminate le operazioni eseguite fino a quel momento ed è possibile ricominciare daccapo.
 Stampa: apre una finestra che permette di stampare la mappa visualizzata o realizzarne un file in formato pdf.
È possibile scegliere la qualità dell’immagine di stampa (media, massima e standard) e la scala da applicare alla stampa. Una volta scelti questi parametri, cliccare su Conferma. Al passaggio successivo, si può decidere se creare un file jpg stampabile della mappa oppure scaricare un file della stessa in formato pdf.
 Identify: permette di selezionare gli oggetti per ricavarne informazioni. Si può scegliere se evidenziare gli oggetti tramite uno strumento puntuale o attraverso l’evidenziazione di un’area.
 Gomma da cancellare: elimina i dati delle misurazioni o delle selezioni in memoria.
 Vista a volo d’uccello: permette di selezionare un punto dal quale partire per una visualizzazione satellitare a volo d’uccello in una nuova finestra (Bing), oppure di effettuare una navigazione esplorativa.
 Visualizzazione con Google Street View: con questo strumento è possibile aprire, partendo da un punto sulla mappa oppure navigando più liberamente, una finestra che mostra Google Street View.
 Cerca indirizzo: permette di cercare sulla mappa uno specifico indirizzo.
Perché la ricerca vada a buon fine, si consiglia di specificare nel campo Indirizzo il nome del comune seguito dall’indirizzo.
 Selezione: permette di selezionare nella mappa a partire da una determinata categoria di oggetti, escludendo quelli che non ne fanno parte.
È possibile decidere tra punto, linea o poligono e impostare un buffer (tolleranza) rispetto alla selezione fatta.
Si può scegliere tra gli oggetti facenti parte di: Alberatura, Attrezzatura, Gioco, Irrigazione, Segnalazioni, Segnaletica.
I livelli
Operando direttamente su livelli il sistema permette di decidere, a seconda delle necessità, cosa mostrare sulla mappa e la relativa legenda.
Nella sezione Confini amministrativi, il sistema permette di vedere i confini di:
  • Forum
  • Comuni
  • Province
  • Canali
La sezione Verde pubblico permette di decidere di visualizzare gli oggetti del riferibili all’ambito del verde pubblico in gestione a BeniComuni:
  • Alberatura
  • Aree verdi
  • Irrigazione
  • Giochi
  • Attrezzature
La sezione Immobili permette di decidere di visualizzare gli immobili in gestione a BeniComuni:
  • Edifici
  • Terreni
La sezione Strade è suddivisa in due sottosezioni. La Segnaletica mostra:
  • Segnaletica (intesa come segnali stradali)
  • Delimitatori
La sezione Stradario mostra l’arco strada di competenza di BeniComuni.
La sezione Segnalazioni permette di vedere sulla mappa dove sono state effettuate delle segnalazioni.
L’ultima sezione riguarda la tipologia di mappa che si desidera visualizzare come sfondo agli altri livelli disponibili. È possibile scegliere tra:
  • Google Streets
  • Google Physical
  • Google Hybrid
  • Google Satellite
  • Open StreetMap
  • Ortofoto ER (fotografia satellitare realizzata dalla regione Emilia-Romagna)
  • Carta Tecnica ER
Inserire una segnalazione
Per segnalare un problema riferibile a tutto quello che compete BeniComuni (problemi al manto stradale, alla segnaletica, problemi alle alberature in gestione a BeniComuni o questioni riferite alle aree verdi pubbliche e alle attrezzature - giochi, panchine - in esse contenute, problemi riguardo gli immobili in gestione a BeniComuni) bisogna cliccare in alto il pulsante Inserisci segnalazione per aprire la schermata dedicata all’inserimento di una nuova segnalazione.
La Localizzazione è la sezione concepita per cercare il punto esatto dove si è rilevato il problema. Di default la mappa (Google Maps) si apre nella modalità Satellite. È possibile cliccare il menù a tendina in alto a sinistra nella mappa per visualizzare invece la mappa tradizionale di Google Maps (voce Map).
La mappa è agevolmente navigabile col mouse, tenendo premuto il cursore a forma di mano in un punto qualsiasi della mappa e muovendo nella direzione desiderata. Per navigare nella mappa è possibile indicare nell’apposito campo un preciso indirizzo. È importante ricordare di scrivere, oltre al nome della via, anche il nome della città: la mappa di riferimento è infatti quella fornita e aggiornata da Google e comprende potenzialmente tutto il mondo.
È possibile anche, nei dispositivi mobile, premere il pulsante GPS (a fianco del bottone Cerca indirizzo) che riconoscerà la vostra posizione nella mappa.
Il cursore rosso indica il punto preciso (in coordinate) al quale verrà collegata automaticamente la segnalazione, a prescindere dagli elementi selezionati. È perciò importante assicurarsi che sia posizionato il più possibile vicino all’oggetto da segnalare, precisione questa che diventa indispensabile nel caso si tratti di una segnalazione riferita al manto stradale.
Il cursore rosso presente nella mappa indica il centro del cerchio immaginario del raggio di ricerca, in metri, specificato in alto. Nell’esempio il sistema mostrerà quanto di competenza di BeniComuni è inserito nel sistema in quel dato raggio (50 metri) sia a livello visivo (le singole icone) sia sotto forma di elenco nella tabella di destra.

Navigando con il mouse nella mappa, il cursore rosso non vi seguirà: è necessario trascinarlo dove si vuole indicare la segnalazione oppure dove si vuole evidenziare quanto è di competenza di beni comuni in un determinato raggio.

La legenda posizionata in basso permette di interpretare i vari simboli che compaiono nella mappa.
Nel dettaglio, le icone indicano:
 Indica il singolo albero etichettato e schedato da BeniComuni.
 Indica un edificio in gestione a BeniComuni.
 Indica la segnaletica stradale.
 Il simbolo contrassegna i giochi presenti nelle aree verdi in gestione a BeniComuni.
 Con questo simbolo vengono indicate le attrezzature presenti nelle aree verdi in gestione a BeniComuni, per esempio le panchine.
 Indicazione di un’area verde generica, serve in caso la segnalazione riguardi l’intera area verde.
 Indica una strada oppure, nel caso di strade particolarmente lunghe o articolate, una sezione della stessa.
La selezione di uno o più elementi
È possibile selezionare gli elementi sulla mappa per vederne la descrizione sulla tabella, o viceversa selezionare un record nella tabella per capire dove l’elemento è posizionato nella mappa.

Nell’esempio è stato evidenziato un albero nella mappa e il corrispondente record della tabella risulta indicato in blu: si tratta di un Prunus contrassegnato con l’etichetta 03CARD10.

Cliccando il pulsante Deseleziona il sistema elimina le selezioni fatte.
Selezione multipla
Cliccando più elementi sulla mappa il sistema di default li somma, mantenendo evidenziati anche quelli cliccati precedentemente. È possibile altrimenti evidenziare più elementi sulla tabella mantenendo premuto, prima di cliccare, il tasto ctrl (command nei Mac). Il pulsante Deseleziona permette di deselezionare quanto è stato selezionato.
Dati da inserire per la segnalazione
La selezione degli elementi sulla mappa al fine della segnalazione può riguardare un elemento, più elementi oppure nessun elemento, nel caso non si riesca a trovare un elemento corrispondente. In quest’ultimo caso si ricordi sempre che alla segnalazione viene associata in automatico la posizione del cursore rosso: si faccia attenzione dunque a posizionarlo il più possibile vicino al luogo esatto che si vuole associare alla segnalazione.

È necessario poi compilare i dati riferiti all’oggetto (o agli oggetti) da segnalare. Nell’esempio si vuole segnalare un albero i cui rami sono troppo lunghi e bassi, ingombrando il passaggio pedonale.
La selezione sulla mappa permette la compilazione automatica dei campi Oggetti selezionati e Indirizzo. Ecco gli altri campi nel dettaglio.

Note Ubicazione: campo utile per aiutare la manutenzione a percepire più facilmente il luogo della segnalazione. Nell’esempio, per facilitare il compito dell’operatore è stato segnalato che l’albero da manutenere è quello vicino al bidone della nettezza urbana.
Ambito: bisogna indicare il campo affinché il sistema inserisca la giusta segnalazione. È possibile scegliere tra
  • Immobili pubblici
  • Segnaletica
  • Verde pubblico
  • Strade
  • Alberi
  • Generico
  • Campi sportivi
Tipo segnalazione: a seconda dell’ambito scelto, il sistema dà la possibilità di selezionare il tipo di problema.
  • Immobili pubblici
  • Segnaletica
  • Verde pubblico
  • Strade
  • Alberi
  • Generico
  • Campi sportivi
Descrizione breve e Note segnalazione: i due campi servono per descrivere con maggiori dettagli il problema da segnalare.

Data/Ora Segnalazione: nel caso la segnalazione sia effettuata da mobile sul posto, lasciare la data e l’ora di default. Nel caso invece il problema venga segnalato successivamente
  • Immobili pubblici
  • Segnaletica
  • Verde pubblico
  • Strade
  • Alberi
  • Generico
  • Campi sportivi
specificare data e ora in cui il problema è stato rilevato (nel frattempo la manutenzione potrebbe già essere intervenuta).
Allegare immagini o documentazione alla segnalazione
È possibile allegare alla segnalazione immagini o documenti di altro tipo che si ritengono importanti ai fini della risoluzione del problema da segnalare. A fianco della tab Segnalazione in alto, si trova la sezione Foto che permette di allegare documentazione fotografica alla segnalazione. Con Select files si sfogliano i file del proprio pc e si selezionano quelli che si vuole allegare.
Una volta selezionati, è necessario cliccare su Upload files per caricarli.
Nel caso di più foto, è possibile decidere quale tra quelle caricate è prioritaria.

La tab a fianco della foto è Allegati. Permette di allegare alla segnalazione documentazione di qualsiasi genere. Come per le foto, i file vanno selezionati tramite Select files e poi caricati tramite il pulsante Upload files. Nel caso la documentazione sia articolata, è possibile organizzarla in cartelle.
Nel caso di più foto, è possibile decidere quale tra quelle caricate è prioritaria.

La tab a fianco della foto è Allegati. Permette di allegare alla segnalazione documentazione di qualsiasi genere. Come per le foto, i file vanno selezionati tramite Select files e poi caricati tramite il pulsante Upload files. Nel caso la documentazione sia articolata, è possibile organizzarla in cartelle.
Inviare la segnalazione
Cliccare su Conferma dati per inserire la segnalazione. Il sistema a questo punto assegnerà un codice alla segnalazione e darà il messaggio di avvenuto inserimento. Quanto inserito in sede di segnalazione non è più modificabile dall’utente. Solamente BeniComuni può, una volta accolta la segnalazione, modificarne i dati.
Tornando in Home, la segnalazione comparirà nella tabella Le mie segnalazioni.
Stato delle segnalazioni
Cliccare su Conferma dati per inserire la segnalazione. Il sistema a questo punto assegnerà un codice alla segnalazione e darà il messaggio di avvenuto inserimento. Quanto inserito in sede di segnalazione non è più modificabile dall’utente. Solamente BeniComuni può, una volta accolta la segnalazione, modificarne i dati.
 Tre semafori spenti: la segnalazione è stata inserita dall’utente.
 Un semaforo verde: la segnalazione è stata presa in carico.
 Due semafori verdi: la manutenzione è in corso.
 Tre semafori verdi: la segnalazione è stata risolta.
Per ciascuna segnalazione è possibile inoltre visionare nel dettaglio lo storico delle comunicazioni con BeniComuni e altri dati. Per vedere la scheda della segnalazione è sufficiente cliccare sulla freccia a sinistra alla data di inserimento della segnalazione.
Si apre la scheda Dettaglio Segnalazione. Come detto precedentemente, in questa fase l’utente può seguire lo stato della manutenzione da parte di BeniComuni ma non può in alcun modo modificare i dati immessi in fase di inserimento della segnalazione. È però possibile allegare ulteriori comunicazioni nel caso si ritenga necessario, a segnalazione inserita, comunicare a BeniComuni altre informazioni. Per spedire un messaggio riguardante la segnalazione cliccare su Invia comunicazione.
Aperta la finestra del messaggio, compilare l’oggetto e il testo e cliccare su Invia mail per procedere all’invio. Per annullare l’operazione, chiudere la finestra.

Cliccando sul pulsante Mappa all’interno del Dettaglio Segnalazione è possibile vedere localizzato sulla mappa, in giallo, il punto dove il sistema ha inserito la segnalazione.
La tab a fianco mostra gli Oggetti coinvolti.
La tab Interventi mostra invece l’elenco e la descrizione degli interventi della manutenzione.
Le tab successive, Report Fotografico e Allegati, mostrano il materiale fotografico e i documenti allegati alla segnalazione. Dal momento che la segnalazione è stata inserita dall’utente, solo BeniComuni può aggiungere foto e documentazioni ulteriori.

La tab Comunicazioni mostra un riepilogo delle comunicazioni tra l’utente e BeniComuni.
L’ultima tab, Storico, mostra sotto forma di elenco tutte le operazioni registrate dal sistema in riferimento alla segnalazione.
L’utilizzo del servizio da un dispositivo mobile
Impiegando un dispositivo mobile per effettuare le segnalazioni è possibile sfruttare la localizzazione del GPS. Nel caso infatti si possieda un dispositivo mobile con accesso a internet è possibile effettuare la segnalazione in tempo reale, direttamente dal posto dove si è rilevata la necessità di una manutenzione: verrà sfruttato il sistema GPS per rilevare la posizione dell’utente, per una più facile indicazione del luogo interessato alla segnalazione.

Effettuare l’accesso o la registrazione. Una volta entrati, sarà sufficiente cliccare in alto il pulsante GPS.
Consentire a BeniComuni di accedere al sistema GPS del proprio dispositivo cliccando su OK.
La mappa a questo punto visualizzerà l’area attorno alla posizione rilevata dal dispositivo GPS.
Segnalazione da dispositivo mobile
Effettuare una segnalazione da dispositivo mobile è ancora più semplice grazie al posizionamento tramite GPS. Cliccare su Inserisci segnalazione.
Per rilevare la propria posizione sarà sufficiente cliccare il pulsante GPS subito a fianco dello spazio dedicato alla ricerca dell’indirizzo. Il sistema riconoscerà la posizione e rileverà quanto di competenza di BeniComuni si trova nel raggio di 50 metri.

Per l’inserimento della segnalazione, si veda la sezione della guida dedicata.
NOVITÀ
NOVITÀ